Archivio

Title

Archivio

Questa è la nostra biblioteca, il luogo dove trovate tutti i documenti che Cedral Tassoni mette a disposizione degli utenti per le vostre ricerche.

La tradizione
Secondo gli storici, già nel XVIII secolo alcuni speziali (farmacisti) della Riviera Gardesana si dedicarono a valorizzare le apprezzate caratteristiche del cedro realizzando, mediante sapiente distillazione di infusi idroalcolici ricavati dalla buccia del frutto, gli alcolati di base per la preparazione dell’Acqua di Tutto Cedro a gradazione moderatamente alcolica.

Le origini storiche della Farmacia Tassoni
Come risulta dal “Libro della Tassa delle arti liberali e meccaniche nello spettabile Comune di Salò” (anno 1748 e successivi) tra gli speziali/artigiani erano registrati Bondoni Giovanni e Antonio, figli di Domenico, che possedevano una casa con bottega a Salò, ereditata poi nel 1786  dalla nipote Bondoni Bona, moglie di Barbaleni Lelio. La Spezieria viene riconosciuta Farmacia nel 1793, e risulta ancora di proprietà di Barbaleni Lelio agli inizi del 1800 per poi passare al figlio Barbaleni Giovanni e successivamente alle nipoti Barbaleni Lucia e Carolina negli anni cinquanta. Per “petizione e decreto giudiziale di delibera 12.11.1859” la proprietà viene trasferita a Barbieri Antonio e successivamente, nel 1868, a Castelli Bartolomeo e a Tassoni nobile Nicola, figlio di Ludovico.

Immagine Farmacia Tassoni  a Salò (Lago di Garda), fine ’800

Da Farmacia a Stabilimento farmaceutico
Paolo Amadei acquista la Farmacia nel 1884 e decide di darle un carattere industriale: divide la distilleria dalla Farmacia dando così vita e impulso alla Cedral Tassoni, destinata a divenire azienda dinamica e attenta principalmente a tutte le soluzioni offerte dai frutti del cedro e di cui l’Acqua di Tutto Cedro rappresenta la primogenitura.

 

Stabilimento Cedral Tassoni – Salò, primi ’900

Pubblicità liquori al cedro Tassoni, Domenica del Corriere 1900

 

      Esposizione Nazionale 1881- Medaglia di Bronzo a Tassoni Nicola

               Esposizione Generale Italiana 1898 - Medaglia d’argento a Farmacia Tassoni    

Esposizione Universale di Parigi del 1900 - Medaglia di bronzo a stabilimento  Farmaceutico Tassoni

                                                                                                 
Nuova espansione: lo sciroppo Cedrata Tassoni
Nel 1921 al Dr. Paolo Amadei succede il figlio Carlo e l’azienda entra in una nuova fase di espansione. Carlo Amadei crea un nuovo prodotto, la Cedrata Tassoni, un inimitabile sciroppo dal gusto originale che il mercato accoglie con entusiasmo.Grande merito fu comprendere alcune necessità dell’industria moderna: far conoscere il nome del prodotto investendo in pubblicità. I bellissimi manifesti della Cedral Tassoni rappresentano un classico del gusto pubblicitario anni ’20 e ’30.

Pubblicità Cedrata Tassoni 1926

 

Pubblicità cartellonistica anni ’20

Anni ’50: dallo sciroppo alla bibita
Dal tipico sciroppo, addizionato con acqua e soda, deriva la Tassoni Soda: la bibita gassata e rinfrescante, da consumare in ogni stagione dell’anno, definita “la Cedrata già pronta nella sua dose ideale”.

 

Stabilimento Cedral Tassoni – Salò, anni ’50

Inserzione pubblicitaria 1957

Campagna pubblicitaria 1956 per la promozione del nuovo prodotto

La tradizione continua
Nel 1966 a Carlo Amadei  succede la figlia Ornella. Si consolidano i consumi dello Sciroppo di Cedro e della Tassoni Soda e la comunicazione si avvale dell’impiego dei nuovi media. Nel 2009 il testimone passa alla figlia Michela, la quale avvia un programma che prevede la presentazione dell’azienda ai visitatori e il progetto, già in atto, di espansione all’estero.

Linea di imbottigliamento, stabilimento Cedral Tassoni – Salò